Studiare con gli Zombie un nuovo trend nelle scuole

  • Un Professore di Washinghton insegna  ai ragazzi geografia in una maniera davvero unica.
  • Zombie in classe, sembra che funzioni davvero.

come ci racconta il sito http://www.hlntv.com anche la scuola cambia e aggiunge gli Zombie ai piani di studio.

WordpressBackgroundsmall Studiare con gli Zombie un nuovo trend nelle scuole

Un giorno di lavoro per l’insegnante della scuola media Bellevue, David Hunter inizia proprio come qualsiasi altro insegnante: arriva in classe, conta i suoi allievi, si presenta, dopo di che si mette al lavoro,  a parlare di zombie e di geografia.

L’approccio unico di Hunter rende certi argomenti su cui  alcuni ragazzi faticano a prestare attenzione e li trasforma in qualcosa per guardare il futuro. La sua idea era quella di creare un corso di geografia (usando gli Standards di Geografia nazionale) ma insegnata nel contesto di una apocalisse zombie. Utilizzando libri di testo, piani di studio e giochi di ruolo come strumenti, porta i suoi studenti in un contesto dinamico, che permette loro di divertirsi imparando.

zombie studio Studiare con gli Zombie un nuovo trend nelle scuole

L’insegnante di geografia ha finanziato la sua idea originale per il progetto, chiamato Zombie-Based Learning, su Kickstarter nel giugno del 2012. Ha ottenuto più del doppio del finanziamento che aveva sperato, ce cio’ gli fece subito capire che poteva essere l’inizio di qualcosa di veramente diverso. Il suo secondo finanziamento Kickstarter mira a raccogliere fondi per una serie di graphic novel chiamate “Dead Reckon” che aggiungeranno  materiali supplementari per il loro  corso ,ed  ancora una volta, unisce  qualcosa con cui i bambini si divertano studiando.

“Questo gruppo di ragazzi (prima e seconda media) comprende meglio un apocalisse zombie, delle applicazioni del mondo reale della geografia,” Hunter ha detto HLN. “E ‘davvero bello vedere i ragazzi fare i collegamenti, che permettono loro di migliorare l’apprendimento e di pensare da soli.”

zombie classe geografia 724x1024 Studiare con gli Zombie un nuovo trend nelle scuole

Il corso è stato recentemente descritto come una parte della serie educativa TedEd, dove Hunter spiega come le   competenze geografiche potrebbero  effettivamente essere cruciali in caso di una vera e propria apocalisse zombie. Ma poniamoci la  domanda: Perché questo approccio alternativo all’apprendimento diverso, e chiediamoci se  vedremo ancora di più in futuro,  progetti come il Zombie-Based Learning avere successo in classe?

E ‘incredibile che non ci siamo ancora arrivati “, ha detto Hunter. “I libri di testo disponibili oggi non sono fatti avendo l’insegnante o lo studente in mente. Credo che gli studenti possano apprendere importanti concetti educativi attraverso la lente di cio’ che a loro veramente  interessa.

Screen Shot 2012 09 04 at 1.33.59 PM 620x349 Studiare con gli Zombie un nuovo trend nelle scuole

Consideriamo  apprendimento alternativo continuare a far dormire gli studenti in classe? Sembra di si.  Nel frattempo, gli studenti in aula di Hunter studieranno usando il loro cervello, se non altro per impedire forse agli zombie di morderli in futuro.

543907 10151379602801648 1091340578 n Studiare con gli Zombie un nuovo trend nelle scuole

Certo queste cose in Italia restano lontano anni luce dal nostro chiuso modo di pensare, noi siamo troppo pieni della nostra cosidetta cultura millenaria per cercare nuovi stimoli e nuovi modi di insegnare le cose ai ragazzi. Per i cosidetti benpensanti,  zombie sara’ sempre sinonimo di splatter e mala cultura, ma tutti noi nel nostro piccolo mondo Z,  cerchiamo di aprire le loro menti con nuovi stimoli e modi di pensare alternativi, che ci possano permettere di non ripetere all’infinito gli stessi sbagli.

iperbole infinita Studiare con gli Zombie un nuovo trend nelle scuole

Un vecchio romanzo di fantascienza Iperbole Infinita di Julian Berry,  raccontava questo loop perenne, ma essendo io un positivo di natura credo e sempre credero’ che noi se vogliamo,  il loop lo possiamo interrompere e forse gli Z saranno il mezzo piu’ adatto per scardinare quest’idee stantie che ci opprimono e ci obbligano sempre a ripetere gli stessi sbagli.

Tu che ne pensi?

Commento

commenti